Come ti blocco Google!

Google (googlebot) e’ perennemente alla ricerca di nuove informazioni, siti e risorse che possano essere utili all’ utente finale (l’utilizzatore dei servizi di google).

In certi casi e’ utile che certe risorse non vengano indicizzate in google, per motivi vari.

Ma e’ possibile bloccare google?

Certamente si, attraverso l’utilizzo di particolari tecniche e’ possibile fare in modo che pagine, file o contenuti non vengano indicizzati da google, vediamone alcune:

  • Utilizzare una directory protetta da password, e’ la modalita’ piu’ semplice ed efficace per bloccare l’accesso a questa cartella da parte di googlebot. Nel caso si utilizzi un server web apache e’ possibile modificare il file.htaccess
  • Utilizzare il file robots.txt che e’ molto simile ad un semaforo elettronico che imposta dei divieti di accesso a determinate cartelle. La presenza di questo file indica a google e agli altri spider, bot o crawler, che alcuni file o directory non devono essere sottoposti a scansione. Non e’ un sistema particolarmente affidabile perche’ la maggior parte dei motori di ricerca rispettano queste indicazioni ve ne potrebbero essere alcuni che interpreterebbero in modo diverso.
  • Utilizzare il metatag noindex per bloccare la pubblicazione dei contenuti nella pagine di ricerca. Se google rileva la presenza di questo metatag elimina la presenza di questa pagina dai risultati organici di google.

 

Image Credits  https://goo.gl/e5Jbch

 

Daniele Noris - Siti web Bergamo

Daniele Noris

Specialista in Strategie di presenza online per Aziende che applica con Passione. Nel tempo libero, Amante dell' Europa che documenta in immagini, tra cultura, spazi, paesaggi e piatti tipici.

Clicca per vedere tutti gli articoli di questo Autore