Copywriter: i nuovi alleati delle piccole e medio imprese

Copywriter: la voce delle PMI ai tempi del content marketing

Il presente e futuro del web sono indiscutibilmente legati al content marketing, ovvero la disciplina che si occupa della creazione di contenuti per acquisire nuovi clienti.

Sarà, quindi, sempre più necessario trasformare i “siti vetrina”, che descrivono in poche righe prodotti e servizi, in “siti d’informazione” dove è possibile leggere, documentarsi e capire nel dettaglio il business di un’azienda o di un artigiano.

La maggior parte delle PMI italiane hanno un enorme patrimonio di conoscenze specialistiche e offrono prodotti e servizi d’eccellente qualità, ma non vi è nessuno che si occupi di comunicare questo inestimabile valore semplicemente perché prima non era necessario.

Ne consegue l’esigenza di affidarsi a un professionista della comunicazione e della scrittura: il copywriter.

Spesso, però, nasce spontanea una giustificatissima domanda:

un copywriter che vive tra le parole, come fa a scrivere d’argomenti eterogenei e magari specialistici come guarnizioni, vernici, metallurgia o altro?

La risposta è semplice: è un professionista che studia sempre.

Copywriter tra competenze base e studio continuo.

Un copywriter deve possedere delle imprescindibili competenze di base:

  • la perfetta conoscenza della lingua italiana e della grammatica;
  • la capacità di scrivere in maniera chiara e interessante per i lettori;
  • la conoscenza e il costante aggiornamento sulle regole SEO, ovvero gli stratagemmi che aiutano a far visualizzare un testo tra i primi risultati di Google;

Tutto questo però non basta: un copywriter deve sempre studiare l’argomento dei suoi testi, investendo tempo, fatica e passione.

Si, passione per la conoscenza, passione per la scoperta, passione per le sfide.

Non è semplice approcciarsi a nuovi argomenti e alcuni possono essere ostici, ma con applicazione e metodo si arriva ovunque.

Come nasce un testo

Il copywriter, dopo aver raccolto i primi dettagli su cosa scrivere dal suo “mandante”, inizia a studiare.

Fondamentale è la fase di raccolta delle informazioni: si interroga Google, si legge, si prendono appunti, si interroga di nuovo Google e così via.

Si inizia, poi, a strutturare le informazioni, selezionando quelle che serviranno per scrivere i testi.

Un’attività essenziale è la verifica che le fonti siano attendibili: è indispensabile non scrivere cose sbagliate. Per salvaguardare la reputazione di un’azienda (e del copywriter stesso) è necessario asserire qualcosa solo dopo averne verificato la correttezza, altrimenti meglio non scrivere.

Una volta che si è seguito questo percorso si inizia a scrivere, mettendo insieme in maniera ragionata le informazioni raccolte.

Un copywriter non si limita a scrivere solo testi, ma studia per valorizzare al meglio ogni realtà aziendale: anche la tua azienda.

Anna

Anna

Scrittura e comunicazione sono da sempre le mie passioni e ne ho fatto una professione: da quasi dieci anni mi occupo di web marketing e copywriting per diverse realtà anche internazionali.
Adoro, inoltre, la moda e la fotografia e sono sempre pronta per scattare la foto piu' bella!
Anna