Dipendenti, Collaboratori e i Blog Aziendali

Un blog aziendale e’ una risorsa per l’azienda stessa: disporre di un area dove mostrare le proprie competenze in modo meno “ingessato” e formale.

Spesso le aziende che comprendono e colgono l’opportunita’ di un blog aziendale, rimangono perplesse o fortemente critiche sull’ opportunita’ o meno di lasciar piena liberta’ nel preparare argomenti per il blog aziendale.

 

Come molti anni fa, quando iniziavano a diffondersi le email aziendali (e che venivano “concesse” ai dipendenti piu’ meritevoli) si aveva lo stesso comportamento.

Il timore principale era ed e’ quello che “possono scrivere” o quello che possono replicare, in commenti ai post.

 

E’ indubbio che la comunicazione aziendale e’ qualcosa di importante, complessa ed e’ pienamente naturale preoccuparsi del “cosa verra’ scritto”

Ma se il timore e’ quello che verra’ scritto, dovreste anche preoccuparvi di cosa potrebbero dire o fare dopo l’orario di lavoro. Non e’ possibile prevedere qualsiasi tipologia di sciocchezza commessa: si parla di persone.

Il problema sono eventualmente le persone, non lo strumento “Blog”.

Qualsiasi tentativo di blocco della innovazione tecnologica ha miseramente fallito.

Una via pragmatica e’ quella degli accordi aziendali che pongano delle basi solide riguardo le norme comportamentali a livello generale sia nel mondo normale che attraverso il web.
Il web quindi e’ uno dei tanti strumenti che i dipendenti utilizzano per la comunicazione aziendale.

Con questa prospettiva il “problema” di aprire ai dipendenti il blog aziendale, non e’ piu’ un problema.

Ho riscontrato atteggiamenti aziendali differenti di fronte a questa problematica:

  • Liberta’ di scrittura, senza controllo o approvazione dei post dalla direzione – Molto innovativo e segno di un team aziendale aperto e collaborativo
  • Controllo serrato sui singoli post ed approvazioni dei responsabili sulla pubblicazione – Molto “da regime” e sintomo di un team disgregato.
  • De-responsabilizzazione della azienda nei confronti dei post dei dipendenti, l’ azienda non riconosce come ufficiali i blog dei dipendenti – Sintomo di uno scollamento fra la direzione e la “forza lavoro”

Ogni azienda, piccola o grande che sia, deve cogliere l’ opportunita’ di “comunicare” le proprie professionalita’ le proprie competenze.

Coinvolgi i dipendenti, i vostri “professionisti”, le persone che tutti i giorni gia’ comunicano con i clienti.

Chi meglio di loro puo’ contribuire in modo positivo e proattivo al vostro blog?

 

Avatar-Daniele

Daniele Noris

Specialista in Strategie di presenza online per Aziende che applica con Passione. Nel tempo libero, Amante dell' Europa che documenta in immagini, tra cultura, spazi, paesaggi e piatti tipici.

Clicca per vedere tutti gli articoli di questo Autore