Ecommerce in negozio: Conviene?

Dal negozio alla realizzazione del sito e-commerce

Un progetto ecommerce richiede una corretta pianificazione ed implementazione. Allo stesso tempo porta ad una rivalutazione dei flussi interni, delle procedure di gestione del negozio. In breve, richiede un ripensamento su chi fa’ cosa.

Da sempre ritengo i negozi come gli attori ideali per un sito ecommerce: se ci pensi hanno gia’ un magazzino disponibile, una presenza costante in orari definiti, assistenza telefonica gia’ disponibile, competenza sul prodotto, esperienza di vendita, Gestione del cliente.

Spesso il promo dubbio che sorge nei miei incontri sono radicati nel modo tradizionale di vedere e gestire il negozio.

“Temo la concorrenza del mio stesso sito” – il negoziante vede il proprio sito Internet come un concorrente agguerrito e competitivo di se stesso, perche’ dice “online i prezzi sono piu’ bassi”.

Ecco che l’ idea del “Apriamo un sito ecommerce” sorge quando il fatturato cala e si vuole velocemente risolvere una situazione che richiederebbe soluzioni strategiche, pianificazioni di medio, lungo termine.

La sola presenza online e’ necessaria ma non e’ sufficiente se non e’ supportata da una corretta pianificazione che coinvolga l’ intera azienda.

La realizzazione di un sito ecommerce a Bergamo o Milano richiede una analisi articolata ed all’ interno ci sono anche aspetti e meccanismi che legano il mondo reale e quello virtuale in modo stretto: lo show-rooming ed il RoPo.

in breve lo show-rooming e’ un potenziale cliente che in negozio utilizza lo smartphones per confrontare prodotti e prezzi, che sta’ osservando nel mondo reale. Mentre il RoPo e’ l’ opposto cioe’ il cliente che utilizza il web come modo per reperire informazioni su prodotti e servizi che poi acquistera’ nel mondo reale.

Gli utenti internet che cercano informazioni sui prodotti che poi acquisteranno nel mondo reale sono circa 18 milioni (secondo la School of Management del Politecnico di Milano). Alla fine solo un terzo di questi poi comprera’ effettivamente online, mentre gli altri si rivolgeranno ai negozi.

Alla fine quando questi potenziali clienti, informati e preparati, gia’ con le idee chiare arrivano nel tuo negozio, cosa bisogna fare? Come approcciarsi in modo corretto?

Essere Preparati!

Chi vuole comprare e’ gia’ interessato e si presenta in negozio con un tasso di conoscenza elevato sul prodotto/servizio che intende acquistare. Devi essere preparato, conoscere molto bene il prodotto in tutte le sue caratteristiche ed evoluzioni ed in grado di avere una base generica sulle tecniche di vendita in negozio. Questo ti mette in grado di fornire informazioni e consulenze che rappresentano il valore aggiunto che si integra al prezzo del prodotto o servizio che proponi.

Essere Coerenti!

Coerenza! Deve esserci un piano comune fra quello che metti online e quello che hai in negozio. Non e’ possibile affermare una cosa in vetrina e quando il cliente entra ne trova un altra. Se indichi un prezzo sul tuo sito, il cliente di aspetta di trovare lo stesso prezzo in negozio (oppure differenzia il prodotto con uno stato solo vendibile online!).

Se il sito del negozio non e’ un ecommerce vero e proprio con carrello, spedizioni e metodi di pagamento, integra le informazioni sul sito con quella a voce in negozio, magari lasciando uno sconto personalizzato rispetto al prezzo ufficiale, che vedrai sorprendera’ piacevolmente il cliente

Essere Mobile!

Mobile! Dallo studio “Net Retail – Il ruolo del digitale negli acquisti degli Italiani” di Netcomm, ci evidenzia che gli acquisti tramite mobile (smartphone e tablet) nel 2014 arriveranno al 19% del totale. E’ opportuno quindi che il sito internet abbiamo una versione ottimizzata per il mobile, in modo che l’ utente abbia una esperienza positiva durante la visita del nostro negozio.


L’ Ecommerce si sta’ evolvendo verso una integrazione fra online ed offline (mondo virtuale e reale) che abbraccera’ comportamenti di acquisto articolati ed ad ampio raggio; informazioni, condivisioni ed acquisto non solo online.

Integrare quindi il canale di vendita tradizionale con l’ ecommerce (sia B2C che B2B) sara’ la “chiave di volta” del piano strategico del tuo negozio, tra mondo reale e virtuale.

Quindi la risposta alla Domanda “Ecommerce in negozio; Conviene?”

Si Conviene!

Se hai delle idee, ma non sai come realizzarle, contattami inviando una mail: Ti richiamero’ senza impegno

Daniele Noris

Daniele Noris

Specialista in Strategie di presenza online per Aziende che applica con Passione. Nel tempo libero, Amante dell' Europa che documenta in immagini, tra cultura, spazi, paesaggi e piatti tipici.
Daniele Noris