Siti internet: Design semplice con… fondo bianco

Nella quotidiana interazione con le aziende, piccole o grandi che siano, un fraintendimento frequente e riguardo la “semplicita’” del design.

 

Nel 90% dei casi pongono come riferimento dei siti di aziende famose, tipicamente multinazionali, con un marchio conosciuti in tutto il mondo.
Esempi che sono veri e propri riferimenti per lo stile, l’immagine e la tendenza, sia grafica che di prodotto.

La tendenza attuale vede nei siti con fondo bianco l’ ideale da inseguire.

Il bianco e’ sinonimo di pulito, di fresco.

Ma il bianco in questo caso e’ il contorno o meglio il contenitore che racchiude ed esalta i contenuti, sia immagini che testuali.

Ma dove e’ quindi l’ errore?

l’errore e’ pensare che non usando colore, sia richiesto meno lavoro. Meno lavoro, meno costo. sbagliato.

Per prima cosa e’ necessario partire al contrario. Si pensa prima ai contenuti e dopo sulla base dell’ analisi degli stessi e la loro strutturazione si pensa al contenitore che li racchiude, all’ immagine coordinata con quella aziendale.

Quando si utilizza un design semplice, pulito e lineare, le immagini e i caratteri utilizzati fungono da elemento che differenzia stilisticamente.

In breve se hai un fondo bianco, non basta riutilizzare le immagini del sito precedente e gli stessi testi:

  • Sono necessarie immagini nuove, di alta qualita’ (sia comunicativa che qualitativa) che siano adeguate e d’impatto.
  • Sono necessari caratteri o font, particolari nello stile e nei colori che in armonia con le immagini siano in grado di comunicare la giusta sensazione

per fare questo e’ necessaria un analisi che metta in relazione un design pulito con un azienda che comunica in modo pulito attraverso contenuti (immagini e testi) genuini, autentici.

Analisi che richiede il suo tempo per la pianificazione, gli incontri.

Un design pulito, con fondo bianco, e’ un sito come gli altri, non costa di meno solo perche’ ci sono pochi colori.

E qui possiamo giocare con alcuni tratti frequenti, creando un personaggio da marketing:
eta’ media dai 45 ai 55 anni, comprende che il web e’ importante, ma non vuole destinare le risorse necessarie, comprende che internet e’ importante ma vive nel marketing tradizionale quello vecchio stile, quello fatto di coupon, buoni sconto, promozioni e cosi via…
Comprende che e’ importante lo strumento “internet” ma non riesce a coglierne le potenzialita’. Ha gia’ un sito internet fatto in casa, raffazzonato in qualche modo.

e tu, qualunque sia la tua eta’, che tipo sei? Sei uno “sul pezzo”?

 

Daniele Noris

Daniele Noris

Specialista in Strategie di presenza online per Aziende che applica con Passione. Nel tempo libero, Amante dell' Europa che documenta in immagini, tra cultura, spazi, paesaggi e piatti tipici.
Daniele Noris