Come cancellare la cache Dns

La funzione DNS caching salva nella cache gli indirizzi relativi alle pagine web visitate più frequentemente per velocizzare la navigazione web abituale. Se l’indirizzo IP di un sito web che visiti regolarmente viene cambiato, prima di memorizzare nella cache gli aggiornamenti, potresti non riuscire a visualizzare correttamente i contenuti. Se ti capita spesso di vedere l’errore “404 Page Not Found” e sei certo che la tua connessione a internet funzioni correttamente, allora devi provare a eseguire il flushing della cache DNS, in questo modo si permette al computer di aggiornare le informazioni.

Svuotare la cache Dns con Windows

Primo passo: E’ necessario aprire il prompt dei comandi, vediamo come fare con i diversi sistemi operativi

  • Windows 8/10: Premi contemporaneamente i pulsanti Windows+x e poi seleziona Prompt dei comandi(amministratore), oppure cerca nel menù Start “cmd”, seleziona l’icona del prompt dei comandi con il tasto destro del mouse e clicca “Esegui come amministratore”
  • Windows 7/Vista: Cerca nel menù Start “cmd”, seleziona l’icona del prompt dei comandi con il tasto destro del mouse e clicca “Esegui come amministratore”
  • Windows XP: Vai sul menù Start e seleziona la voce Esegui. All’interno del campo Apri digita “cmd” e premi Invio.

Secondo passo: All’interno del prompt, digitare il comando: “ipconfig /flushdns” e poi premere Invio. Apparirà il messaggio “Configurazione IP di Windows Cache del resolver DNS svuotata”

Terzo passo: Per uscire dalla finestra, digita il comando: “exit” e poi premi Invio

Svuotare la cache Dns con MAC OS X

Primo passo: Apri la cartella “Applicazioni”, apri la cartella “Utility” e poi seleziona l’applicazione “Terminale”

Secondo passo: Digitare il comando:

  • 10.5 e versioni successive: “dscacheutil –flushcache”per eseguire il flush dei DNS, poi inserisci il comando “sudo killall –HUP mDNSResponder” per riavviare il servizio DNS.
  • 10.4 e versioni precedenti: “lookupd –flushcache” per eseguire il flush dei DNS, successivamente inserisci il comando “sudo killall –HUP mDNSResponder” per riavviare il servizio DNS

Terzo passo: Digitare la password di amministrazione

Svuotare la cache con LINUX

Primo passo: Accedi alla finestra Terminale come utente “root” oppure digita il comando “sudo” prima di eseguire il flush dei DNS

Secondo passo: Digitare il comando “/etc/init.d/nscd restart” e poi premere Invio

 

Abbinare questa attività unita a quella di pulizia della cache dei browser utilizzati consente di avere un sistema “pulito” per la navigazione in internet.

Andrea-icon

Andrea

Studente di Informatica All' IISS Ettore Majorana di Seriate (Bg, si detreggia abilmente tra Riff e assoli con le sue numerose chitarre, con pause rilassanti tra Musica, Videogiochi e tipico Humor Lombardo.

Clicca per vedere tutti gli articoli di questo Autore